Un posto al sole: i motivi del successo

Un posto al sole, la nota soap opera partenopea considerata uno dei programmi di punta di Rai Tre insieme a Chi l’ha visto, Che fuori tempo che fa e Gazebo, ha conquistato nelle ultime settimane uno share pari al 10 % sfiorando la soglia dei 2.200.000 telespettatori. Numeri importanti per una delle telenovele più longeve della tv italiana. Secondo un analisi condotta dall’ufficio stampa della soap le puntate che raccolgono il maggior consenso in termini di auditel sono quelle in cui uno dei personaggi rischia seriamente la vita. Anticipazioni un posto al sole: A ciò si aggiungono quelle che ruotano intorno a temi caldi della quotidianità napoletana come la lotta all’evasione o i contrasti con la malavita locale. Di conseguenza quando si affrontano dei cicli narrativi molto più vicini alla città, i telespettatori hanno un motivo in più per seguire la soap. Il dato che appare rilevante è quello che riguarda la percentuali regionali, dato che le regioni dove Un Posto al sole conquista maggior consenso sono quelle del Nord come il Veneto, Il Friuli Venezia e Giulia e addirittura la Lombardia. Dati che potrebbero sorprendere a primo impatto ma che visti in un’ottica generale sono piuttosto prevedibili. La ragione è semplice al Nord vivono un gran numero di partenopei che nel corso del tempo si sono trasferiti per trovare una migliore prospettiva di vita. Di conseguenza è naturale che guardino la soap opera non solo per un meccanismo di nostalgia ma anche per una maggiore capacità di immedesimazione. Il merito di questo successo è attribuibile anche alla tipologia di anticipazioni fornite dalla redazione le quali sono volutamente ermetiche e vaghe con lo scopo di catturare la curiosità dello spettatore. In generale Un Posto al sole piace non solo per le tematiche raccontate ma anche per la naturale combinazione di generi e atmosfere capaci di catturare un pubblico sempre più variegato.